Chi nasce annure e chi nasce in cammisa

Stamattina ho incontrato Mammadou, voi dite e chi è sto Mammadou? Bene , Mammadou è lo sguattero o lava piatti,se più vi piace ,della pizzeria “o puntone o vico” dove si guadagna onestamente da vivere e mangiare a trenta euro al giorno, una pizza a mezzogiorno e l’altra la sera. E’ arrivato in Italia 10 anni fa da un paese del centrafrica, ha avuto la fortuna di essere regolarizzato e paga le tasse sulle briciole di euro che guadagna. Ha chiesto il passaporto, la cittadinanza per meglio integrarsi nel paese che l’ha accolto e non sentirsi escluso dalla società, ma porca miseria, l’italiano non gli entra in testa. Come è possibile direte voi, si è possibile è possibile perché il paese che l’ha accolto o meglio la città è Napoli e Mammadou ora parla il Napoletano meglio di me che sono del rione”Stella”. Quando si è presentato davanti alla commissione di accertamento della lingua italiana Mammadou, anche se comprendeva tutto, rispondeva in lingua e alla fine a precisa domanda da dove veniva e cose faceva avendo risposto : “ie veng’a nu paese assai luntana addò tutte quante song niuri e’ a matina me sose ampressa pe’ghij a faticà ” è stato bocciato dal professore che gli ha detto: ragazzo mio ma questo non è italiano”, come se un dialetto del nostro paese non significa invece essersi addentrati nei meandri della più profonda cultura locale, riuscendo a coglierne i significati più reconditi.

Stamattina ho anche letto di un tale calciatore molto famoso per aver scambiato Chiellini per l’arcivescovo Ruggieri del conte Ugolino (cfr la Divina Commedia inferno canto XXXIII),e che pare giochi a pallone in un club importante guadagnando 1.ooo.ooo di euro netti al mese senza tasse che ha deciso di chiedere la cittadinanza italiana non per integrarsi (non gliene frega niente) ma per guadagnare 2.000.000 di Euro al mese. Gli hanno organizzato una sessione di esame esclusiva di lingua Italiana in una settimana e dopo aver risposto a domande prederminate utilizzando un “buon italiano” fatto di verbi all’infinito , e senza aver vissuto mai sul suolo Italico se non per passare delle ricche vacanze in costa Smeralda, è stato promosso dopo 10 minuti di farsa scarpettiana .

Non so come siano andati i fatti, ma la cronaca ci racconta di una società di calcio molto importante, che aveva interesse a che il calciatore di cui si parla diventasse italiano per poterlo tesserare;

Probabilmente il potere economico e mediatico della società, il” timor reverentiae”o sudditanza psicologica, fate voi, ha influenzato gli attori che da professionisti sono diventati commedianti dell’arte. Un pò come la segretaria che porta il caffè al capo, anche se ciò non rientra nelle sue attribuzioni, o l’arbitro che fischia un rigore che nessuno ha visto secondo la nota e consolidata regola , in dubbio pro Juve.

Probabilmente nessuna prova di illecito consumato ma tanti dubbi e come detto prima in dubbio pro Juve quindi liberi tutti !

Posso assicurarvi che quanto accaduto in un paese Anglosassone non si sarebbe verificato e l’avanspettacolo è qualcosa di tipicamente Italico. Io non mi diverto più, non so Voi.

Autore: dauphin72000

Un po' poeta,un po' navigatore, un po' viaggiatore, molto legato alla mia terra e alla sua storia, con uno stato dell'animo che è perennemente presente....la napoletanità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...